• Archivi

  • Foto Ammazzatecitutti Lombardia

Presentata ufficialmente la terza edizione di “Legalitàlia”

» PROLOGO ALLA TERZA EDIZIONE DEL MEETING

Eccoci giunti ad una nuova tappa di “Legalitàlia”. La parola d’ordine di questa terza edizione è la Concretezza. La concretezza che riteniamo debba seguire all’emozione, all’orgoglio, alla maturità di questi ultimi anni.

Una concretezza che miri a consolidare e rendere finalmente tangibili tutte le speranze ed i progetti catalizzati intorno alle tematiche della lotta contro tutte le mafie e per la diffusione della cultura della legalità e di nuove forme di aggregazione sociale. Una concretezza che sappia dare forma alle istanze di rinnovamento non solo economico, sociale e politico, ma soprattutto umano, morale e civile che negli ultimi tempi si intensificano sempre più.

Per questo lo slogan di questa terza edizione del meeting nazionale dei giovani antimafia è <<in un mondo che… respiriamo liberi>>, ripreso dai versi di Lucio Battisti, straordinariamente attuali: vogliamo respirare, vivere, costruire. Non vogliamo soffocare, arrenderci, fuggire da quelle responsabilità che sono ormai anche le nostre.
Un respiro che da oggi  – grazie all’apertura internazionale che caratterizza questa edizione del meeting- volerà libero oltre i confini italiani per giungere in tutto il mondo, a far vedere che il nostro può tornare ad essere un Grande Paese e che, come diceva Giovanni Falcone, <<la gente fa il tifo per noi>>.

Tra le novità quella che questa per Legalitàlia probabilmente sarà l’ultima edizione realizzata nei giorni dell’anniversario dall’uccisione del giudice Antonino Scopelliti, perché  il meeting sta crescendo e dal 2010 speriamo possa anticiparsi per la Primavera ed ampliarsi quindi negli spazi e nell’offerta formativa. Nella speranza che dall’anno prossimo non ci troveremo ancora a chiedere giustizia e verità sull’omicidio del giudice Scopelliti.

Aldo Pecora
Presidente Movimento “Ammazzateci Tutti”
Rosanna Scopelliti
Presidente Fondazione “Antonino Scopelliti”

»  COSA C’E’ DI NUOVO QUEST’ANNO?

Non potevamo non andare avanti, nonostante tutte le difficoltà da buoni calabresi “capa tosta”, dopo il grande successo delle prime due edizioni che hanno visto addirittura il plauso del Presidente della Repubblica e che ha avuto la soddisfazione di vedere alternarsi nel “villaggio della legalità” e sul palco allestito a Piazza Duomo personaggi di fama nazionale del mondo del giornalismo, della magistratura, della politica, della società civile.
E naturalmente la partecipazione di centinaia di giovani e migliaia di cittadini.
Anche quest’anno parleremo di legalità, di giustizia, di cultura, di scuola e formazione, di politica e di società con i nostri ospiti (a, ed altri personaggi di fama nazionale ed internazionale), che interloquiranno con giovani provenienti da tutte le regioni italiane.

UN MEETING DAL RESPIRO INTERNAZIONALE

La novità più significativa di questa terza edizione è rappresentata dalla scelta di aprire il meeting ad una prospettiva europea ed internazionale, invitando a Reggio Calabria diversi ospiti esteri, dal Console generale degli Stati Uniti ai giornalisti che chiuderanno il talk show serale del 10 agosto.

L’obiettivo principale di questa “internazionalizzazione” è la diffusione di un’immagine positiva dell’Italia, conosciuta oggi all’Estero per lo più per il trinomio “Pizza-Mandolino-Mafia”.
E con la partecipazione in prima persona dei giornalisti delle emittenti nazionali straniere speriamo di poter fare entrare queste immagini di positività che si svilupperanno a Reggio Calabria nelle case del maggior numero possibile di cittadini, a partire dall’Europa.

Ma allo stesso tempo, oltre all’azione “mediatica”, questa terza edizione di “Legalitàlia” si prefigge l’obiettivo di sviluppare percorsi sinergici a livello internazionale in materia di contrasto alla criminalità organizzata ed alla promozione di piani di risanamento e rilancio economico e sociale del Sud d’Italia, che saranno successivamente avviati da Ammazzateci Tutti con la garanzia di partners istituzionali nazionali ed esteri, a partire dagli Stati Uniti d’America, i quali hanno manifestato grande attenzione al fenomeno ‘ndrangheta (inserita nella Black list delle 10 organizzazioni criminali più temibili al mondo), ma anche alle forme di contrasto civile e sociale ed ai soggetti volti a contrastarla (come Ammazzateci Tutti).

IL PREMIO ANTONINO SCOPELLITI

Il Primo Premio “Antonino Scopelliti” è stato istituito dalla Fondazione nel mese di marzo 2009.
Il Premio, oltre che rappresentare una sorta di “evoluzione” delle manifestazioni estive in memoria del giudice Antonino Scopelliti (il meeting “Legalitàlia” dal 2010 si terrà in Primavera e sarà rivolto principalmente agli studenti), nasce come riconoscimento verso chi, con il proprio lavoro, nella propria azione sociale ed istituzionale profonde con l’esempio ideali di etica, coerenza e coraggio, ed in modo particolare è impegnato per la promozione dei valori della libertà, della democrazia e della legalità.
La cerimonia di premiazione il 9 agosto di ogni anno a Reggio Calabria.Il vincitore della prima edizione del Premio è stato individuato dalla Fondazione nella persona del dott. Salvatore Boemi, magistrato in pensione, già procuratore aggiunto presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria ed oggi Commissario della Stazione Unica Appaltante della Calabria.
La menzione del Premio sarà ufficializzata il 9 agosto prossimo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: