• Archivi

  • Foto Ammazzatecitutti Lombardia

Esplosi 4 colpi di pistola

Fonte: Settegiorni Magenta – Parabiago – Venerdì 6 Novembre 2009

PARABIAGO Rinvenuti i fori nella saracinesca di un ristorante di via Per Casorezzo a Villapia
Increduli il proprietario e i residenti. Sul fatto inquietante indagano i carabinieri

PARABIAGO (lue) Mentre stava aprendo la sua attività si è trovato davanti a quattro fori di proiettile sulla saracinesca. Triste protagonista della storia è stato il titolare del locale cheospita la pizzeria, bar e trattoria di via Casorezzo a Villapia. Erano circa le 7.30 di martedì 3 novembre: come tutte lemattine il proprietario si è avvicinato alla saracinesca e ha cominciato ad aprirla: ha visto quei fori nel metallo ma ha pensato a colpi di cacciavite ad opera di qualcuno che magari voleva entrare per rubare le macchinette. Ma una volta alzata la saracinesca ha notato un foro nella vetrata. E a terra vi erano dei proiettili. Qualcuno, quindi, aveva centrato l’ingresso del suo locale con colpi d’arma da fuoco che poi avevano trapassato la saracinesca.
Sul posto sono subito arrivati i carabinieri di Parabiago e di Legnano, insieme alla scientifica per i rilievi. Al momento è impossibile trovare la causa di quando accaduto: tutti descrivono il proprietario del locale come una persona tranquilla, squisita. E lui stesso ha confermato di non avere nessuna spiegazione per un atto del genere. Un avvertimento? Una ripicca? Una bravata? Al momento i carabinieri di Legnano non trascurano nessuna ipotesi. L’unica cosa certa è l’incredulità della frazione: quel locale è conosciuto per i suoi piatti, le sue pizze e per essere il luogo di ritrovo di alcuni ragazzima soprattutto di anziani. E’ infatti il circolo della frazione, che conta circa 90 soci e meta quotidiana di pensionati. Chi e perchè abbia sparato contro la saracinesca resta ancora un mistero che saranno le indagini a chiarire. Quanto avvenuto è una fatto che ne segue altri. Recenti. La notte del 30 settembre 5 colpi di pistola sono stati esplosi contro il chiosco di fiori del cimitero di Parabiago (il titolare è il presidente dell’associazione Sos Racket e Usura Frediano Manzi), l’1 dicembre 2008 sei colpi d’arma da fuoco finirono nella vetrina di un negozio di camini in via Ticino a Nerviano. Episodi inquietanti, che sembrano da criminalità organizzata.

Alessandro Luè

PARABIAGO
Rinvenuti i fori nella saracinesca di un ristorante di via Per
Casorezzo a Villapia

Increduli
il proprietario e i residenti. Sul fatto inquietante indagano i
carabinieri

PARABIAGO
(lue) Mentre stava

aprendo
la sua attività si è

trovato
davanti a quattro fori di

proiettile
sulla saracinesca. Triste

protagonista
della storia è stato

il
titolare del locale cheospita la

pizzeria,
bar e trattoria di via Casorezzo

a
Villapia. Erano circa le

7.30
di martedì 3 novembre: come

tutte
lemattine il proprietario si è

avvicinato
alla saracinesca e ha

cominciato
ad aprirla: ha visto

quei
fori nel metallo ma ha pensato

a
colpi di cacciavite ad opera

di
qualcuno che magari voleva

entrare
per rubare le macchinette.

Ma
una volta alzata la saracinesca

ha
notato un foro nella

vetrata.
E a terra vi erano dei

proiettili.
Qualcuno, quindi, aveva

centrato
l’ingresso del suo locale

con
colpi d’arma da fuoco che

poi
avevano trapassato la saracinesca.

Sul
posto sono subito arrivati

i
carabinieri di Parabiago e

di
Legnano, insieme alla scientifica

per
i rilievi. Al momento è

impossibile
trovare la causa di

quando
accaduto: tutti descrivono

il
proprietario del locale come

una
persona tranquilla, squisita.

E
lui stesso ha confermato di non

avere
nessuna spiegazione per un

atto
del genere.Un avvertimento?

Una
ripicca? Una bravata? Al momento

i
carabinieri di Legnano

non
trascurano nessuna ipotesi.

L’unica
cosa certa è l’incredulità

della
frazione: quel locale è conosciuto

per
i suoi piatti, le sue

pizze
e per essere il luogo di ritrovo

di
alcuni ragazzima soprattutto

di
anziani. E’ infatti il circolo

della
frazione, che conta circa

90
soci e meta quotidiana di

pensionati.
Chi e perchè abbia

sparato
contro la saracinesca resta

ancora
un mistero che saranno

le
indagini a chiarire. Quanto

avvenuto
è una fatto che ne segue

altri.
Recenti. La notte del 30 settembre

5
colpi di pistola sono stati

esplosi
contro il chiosco di fiori

del
cimitero di Parabiago (il titolare

è
il presidente dell’associazione

Sos
Racket e Usura Frediano

Manzi),
l’1 dicembre 2008

sei
colpi d’arma da fuoco finirono

nella
vetrina di un negozio di camini

in
via Ticino a Nerviano.

Episodi
inquietanti, che sembrano

da
criminalità organizzata.

Alessandro
Luè

Annunci

Una Risposta

  1. Che roba, sembrano intimidazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: