• Archivi

  • Foto Ammazzatecitutti Lombardia

    Altre foto

La mafia taglieggiava le imprese. Adesso finisce alla sbarra

«Giovani avanti presentiamoci tutti in aula»

L’intervista a Massimo Brugnone – Ammazzateci Tutti

Fonte: La Provincia di Varese – 14 gennaio 2012

Si è svolta ieri in Tribunale a Milano la prima udienza del processo Fire Off. Secondo Massimo Brugnone, coordinatore regionale del movimento antimafia “Ammazzateci Tutti” che da anni si batte per risvegliare le coscienze dei giovani sul tema della legalità, «la scelta del rito abbreviato per un boss del calibro di Rosario Vizzini è l’ulteriore conferma della presenza in città di Cosa Nostra oltre che della ‘ndrangheta».

Brugnone, Rosario Vizzini è uno dei pentiti che più ha raccontato: fu lui a indicare dove era seppellito il corpo di Salvatore D’Aleo, il picciotto della mafia bustocca. Cosa si aspetta da questo processo? Spero che questo processo possa confermare quanto detto da Rosario Vizzini e che le sue parole possano costituire prova piena e risultare utili anche in altri processi.

Ammazzateci Tutti continuerà a portare avanti la sua battaglia contro la mafia? In che modo? Visto il calendario delle udienze uscito oggi, continueremo a presenziare in aula e a sollecitare la partecipazione della cittadinanza e non solo di giovani. Noi come associazione continueremo ad esserci e a presidiare per fare capire che la parte buona della cittadinanza è dalla parte della legalità.

I prossimi progetti in città? Abbiamo avviato contatti con tutte le scuole di Busto Arsizio per attivare in concerto con l’amministrazione comunale progetti sulla legalità. Ripeteremo la grande manifestazione di Primavera “Legalitàlia”, mentre all’interno del liceo Artistico, dell’Ipc Verri e dell’Itc Tosi i ragazzi stanno organizzando comitati interni di Ammazzateci Tutti con l’obiettivo di promuovere iniziative e manifestazioni.

Valeria Arini

Annunci

Una Risposta

  1. Falerna lì 8.02.2012 AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
    Nella sua qualità di Presidente del CSM
    Piazza del Quirinale 00100 ROMA

    Gentile Presidente

    La notizia, appresa questa mattina, che il Consiglio Superiore della Magistratura si appresta a rimuovere, perché di questo si tratta, non prendiamoci in giro il Procuratore Pignatone da Reggio Calabria è agghiacciante: è il più bel regalo che si potesse pensare per la ‘ndrangheta.
    Dopo la rimozione del Capo della Squadra Mobile Renato Cortese si completa l’opera di smantellamento dei presidi democratici, proprio quando si era avviata a Reggio una stagione nuova come giustamente ed efficacemente ha detto il Questore di Reggio Casabona: ” E’ vero che la ‘ndrangheta non è invincibile, come non lo è stata la mafia. Qui a Reggio abbiamo colpito in maniera decisa i gangli in cui si annida la criminalità organizzata . La ‘ndrangheta è un cancro in metastasi, ma la nostra chemio si sta dimostrando valida ed efficace, anche se c’è tanto da lavorare. Oggi, però, non c’è più l’impunita e l’arroganza perché lo Stato è presente e vigile “. Ragione di più per continuare su questa strada e non interrompere questa esperienza positiva e si comprendono le parole di Renato Cortese: “ Confesso che questo trasferimento mi ha messo in crisi – perché se da una parte ci sono l’aspetto professionale e quello personale tenuto conto che a Roma ho i miei affetti familiari, dall’altro qui ho trovato tanti colleghi con cui ho lavorato veramente bene. Per cui lascio con tanta tristezza nel cuore “.

    Gentile Presidente faccia sentire la sua voce forte e chiara, risparmi alla Calabria questo ennesimo schiaffo.

    Che Dio La guardi

    Con infinito affetto e stima.
    Francesco Spinelli

    Mitt. Spinelli Francesco –
    Vico 3° Marconi 12 Falerna CZ
    pereira50@live.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: