• Archivi

  • Foto Ammazzatecitutti Lombardia

Ordinanza Fire Off: Capo 6 e 6bis

Saltiamo la pubblicazione del Capo 5 in quanto non ritenuto dal giudice imputabile agli indagati per l’applicazione dell’ordinanza di custodia cautelare.

Rosario VIZZINI
Capo 6)

delitto p. e p. dagli artt. 629 c.p., 7 d.l. 152/1991 per avere, avvalendosi delle condizioni di cui all’art. 416 bis c.p. ed al fine di agevolare le finalità dell’associazione per delinquere contestata al capo 1), approfittando dello stato di intimidazione derivante dalle sue vicissitudini giudiziarie e dal notorio collegamento a gruppi mafiosi siciliani (quale quello dei RINZIVILLO di Gela), tramite minacce, facendo presente di avere necessità di denaro, essendo stato appena scarcerato e che Antonio RINZIVILLO era in carcere, costringeva A. T., imprenditore edile di Busto Arsizio, a consegnarli 3.500 euro, che venivano affidati da questi al cugino omonimo, il quale decideva di corrispondere al VIZZINI 1.500 euro.

In Busto Arsizio, nell’estate 2005

——————————————————————————————————————

Fabio NICASTRO
Capo 6 bis)

delitto p. e .p. dagli artt. 110 c.p., 56-629 comma 2 c.p., 7 l. 203/1991, perché, agendo in concorso con Salvatore D’ALEO (verosimilmente vittima di omicidio ed occultamento di cadavere), avvalendosi delle condizioni di cui all’art. 416 bis c.p., ed al fine di agevolare le finalità dell’associazione per delinquere contestata al capo 1), approfittando in particolare dello stato di intimidazione derivante dalle loro vicissitudini giudiziarie e dal notorio collegamento a gruppi mafiosi siciliani (in particolare a quello dei RINZIVILLO di Gela) del timore diffuso e della conoscenza diffusa tra gli imprenditori che tutti dovevano corrispondere loro del denaro, facendo presente ad A. T., imprenditore edile di Busto Arsizio, di essere in ristrettezze economiche, e spargendo la voce negli imprenditori che laddove il T. non avesse pagato avrebbe subito ritorsioni, in quanto tutti gli imprenditori di Busto Arsizio non potevano sottrarsi al pagamento delle somme pretese, compivano atti idonei univocamente diretti a costringere A. T. a consegnare indebitamente del denaro.

In Busto Arsizio (VA) tra il 2005 ed il 2006

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: