• Archivi

  • Foto Ammazzatecitutti Lombardia

Festa Pd all’insegna della legalità

Fonte: La Prealpina – Domenica 8 Luglio 2012

Le proposte di Marantelli: rivedere il meccanismo d’aggiudicazione degli appalti

CASORATE SEMPIONE – (g.c.) Rivedere i tempi della pubblica amministrazione e stroncare le modalità del massimo ribasso negli appalti. Sono queste soltanto due delle proposte per contrastare la corruzione e le infiltrazioni della criminalità organizzata avanzate ieri da Daniele Marantelli, intervenuto al dibattito “Legalità e istituzioni” organizzato come evento d’apertura della Festa democratica di via Roma. Nel suo lungo e accalorato discorso, il parlamentare varesino ha voluto condividere alcune delle idee che sta cercando di portare avanti nell’aula di Montecitorio. «Bisogna allentare – ha detto – il patto di stabilità per i beni confiscati alla mafia che passano ai Comuni. Anziché attività assistenziali, è necessario imbastire attività economiche, se no va a finire che ci sono persone che la mafia finiscono pure per rimpiangerla. E poi bisogna intervenire chirurgicamente sul gioco, tumore maligno del nostro Paese». Tra un’azione concreta e l’altra, Marantelli non ha esitato a portare il discorso anche sul piano politico: «A chi diceva che la mafia qui non esiste, sono arrivate le sentenze a dimostrare il contrario. Sull’asse Gemonio-Arcore si è avuta una visione troppo difensiva del Nord, mentre in Regione Lombardia da anni la corruzione sta di Casa. Altro che gli ultimi tempi». Infine, ai tanti giovani seduti in platea, l’onorevole democratico ha voluto dare lo stesso consiglio che alcuni militanti, ex partigiani, suggerirono a lui quanto a ventitré anni cominciò ad assumere i primi ruoli di responsabilità all’interno del partito: «Non fatevi corrompere dai soldi e dalle donne, perché non sarete mai ricattabili».

Tra i relatori dell’incontro anche il portavoce del circolo casoratese Antonio Sparacino, il segretario provinciale dello Spi Cgil Umberto ColomboMassimo Brugnone, coordinatore regionale dell’associazione antimafia “Ammazzateci tutti”. Brugnone ha fatto notare che «oggi c’è più di un problema nel comportamento dei politici, dei cittadini e persino nelle leggi». Anche quelli locali.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: