• Archivi

  • Foto Ammazzatecitutti Lombardia

Emanuele De Castro

Chi è Emanuele De Castro?

Da ordinanza Infinito è “originario di Palermo, abita da molti anni a Lonate Pozzolo.
Il 23.04.2009 DE CASTRO Emanuele veniva tratto in arresto in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare per il reato di cui all’art. 416 bis c.p. poiché ritenuto essere partecipe di una struttura di ‘ndrangheta denominata locale di Legnano – Lonate Pozzolo.
Ufficialmente non risulta svolgere alcuna attività lavorativa, in realtà è emerso che si avvale di GANCI Vincenzo come compiacente prestanome in qualità di titolare della MAVISA s.r.l., società operante nel campo delle costruzioni immobiliari.”

Scrivono i giudici di Busto Arsizio: “egli gestisce il denaro diretto al sostentamento degli associati (la bacinella) e partecipa direttamente alle operazioni illecite e alle riunioni conviviali. Di particolare importanza, a riprova del ruolo assunto, è la partecipazione alla riunione al crossodromo di Cardano al Campo. De Castro ha continui contatti con Rispoli e con tutti gli altri associati. Come tutti gli altri si reca trovarlo quando Rispoli è ricoverato a Piancavallo e lo accompagna anche la funerale di Barbaro Pasquale a Platì. Per la sua posizione, inoltre, De Castro è a conoscenza di tutte le attività poste in essere e questo –anche se non ha portato a condanna per le singole imputazioni- dimostra il suo inserimento nell’associazione.

Nell’ordinanza di Infinito si sottolinea come “DE CASTRO si è avvalso di prestanome, la ABBRANCATI s.n.c. di ABBRANCATI Antonio, anche nell’acquisto di un distributore di benzina ERG sito in Lonate Pozzolo, località Sant’Antonino. Presso questo distributore risultava dipendente il cognato SPATARO Francesco, tratto in arresto unitamente a DE CASTRO Maria l’11.5.2009 perché custodivano presso la loro abitazione due pistole, di cui una con matricola abrasa. La documentazione acquisita attesta la titolarità di fatto in capo all’indagato di numerosi conti correnti intestati alla moglie ed ai cognati D’AGOSTINO Vincenzo e Giuseppe, titolari tra l’ altro di alcune attività commerciali. Anche le auto di grossa cilindrata in uso all’indagato sono intestate a prestanome, in particolare a CILIDONIO Giovanni, soggetto nella cui abitazione vennero trovati gli identikit degli esecutori dell’omicidio NOVELLA redatti dai militari operanti.

DE CASTRO è stato coinvolto in affari con PISCIONERI Giuseppe del locale di Pioltello, con cui anni addietro ha rilevato un ristorante e con il quale ha acquistato un mezzo per il soccorso stradale. In realtà i comuni interessi tra i due sembrano afferire più che altro a traffici di droga.

Il ruolo di DE CASTRO è quello di “luogotenente” di RISPOLI Vincenzo, ciò spiega la sua presenza accanto al “capo” in occasione dei principali eventi che hanno caratterizzato la vita della “Lombardia” nel periodo 2007/2009, a cominciare dal funerale di BARBARO Pasquale.

DE CASTRO Emanuele è tra i presenti al summit presso il ristorante “Il Borgo Antico” di Legnano del 15.02.2008 e vi ha preso parte unitamente al RISPOLI.

Anche la cena organizzata il 26.02.2008 presso il ristorante “Il Palio” di Legnano vede la partecipazione di RISPOLI e DE CASTRO.

Il 23.04.2008 DE CASTRO, sempre in compagnia di RISPOLI, partecipa alla cena presso il ristorante “Il Borgo Antico” di Legnano.

Il 3 maggio 2008 si registra un importantissimo summit della “ Lombardia” per conferire la dote della “ CROCIATA” a MANNO Alessandro ed a MALGERI Roberto. Al summit prendono parte, tra gli altri, RISPOLI Vincenzo e DE CASTRO Emanuele.

Il 31.05.2008, SANFILIPPO Stefano, avendo a disposizione il magazzino ubicato in Nerviano, di proprietà di ROSSI Cesare, organizzava un pranzo al quale presenziano, nuovamente, DE CASTRO Emanuele e RISPOLI Vincenzo. Si festeggiavano le doti concesse la domenica precedente ad ASCONE ed a LAMARMORE.

È tra gli invitati al matrimonio tra ELIA Francesco e MURANO Anna, organizzato dallo zio della sposa, RISPOLI Vincenzo.

Dopo la morte di NOVELLA si apre la fase della successione che vede come principali candidati MANDALARI Vincenzo e BARRANCA Cosimo. I due cercano di procurarsi il sostegno degli altri affiliati. Il 2 settembre viene documentato presso l’ospedale di Mariano Comense l’incontro tra MUSCATELLO Salvatore, RISPOLI Vincenzo, accompagnato dal fedele DE CASTRO Emanuele e da BENEVENTO Antonio, ASCONE Rocco, CHIARELLA Leonardo, MANDALARI Vincenzo, PANETTA Pietro Francesco LAMARMORE Antonino, in sostanza i rappresentati delle locali di Legnano, Cormano, Milano, Bollate e Limbiate.

Nell’autunno 2008 il tema “successione” è in evoluzione e si documenta l’infittirsi degli incontri tra i principali affiliati alla “Lombardia”, ma la è la madrepatria calabrese a decidere di creare una “camera di controllo”, che gestisca la fase di transizione.

Gli uomini della “Lombardia” si riuniscono il 20 gennaio 2009 al Crossodromo di Cardano al Campo per discutere il da farsi. Si tratta di una riunione molto importante cui prendono parte RISPOLI Vincenzo con i suoi uomini DE CASTRO Emanuele e BENEVENTO Antonio. I presenti fanno importantissimi discorsi sull’assetto della “Lombardia” e di nuovo emergono “i distinguo” rispetto a come deve essere interpretato il legame con la Calabria.

Il 4 aprile 2009 gli operanti documentano l’incontro presso il ristorante il “Buon Gesù” di Castellanza tra FILIPPELLI Nicodemo, DE CASTRO Emanuele, OPPEDISANO Michele, VARCA Pasquale, OPPEDISANO Michele e GATTUSO Nicola.

DE CASTRO Emanuele è un importante punto di riferimento anche degli affiliati “ minori”, ad esempio ha uno stretto rapporto con PISCIONERI del locale di Pioltello. PISCIONERI a sua volta si accompagna a SPINELLI Antonio, soggetto che spesso è coinvolto in battibecchi con gli altri affiliati della sua locale. PISCIONERI relaziona queste vicende a DE CASTRO, sottolineando che SPINELLI Antonio deve essere educato alle regole di ‘ndrangheta.

Così la sentenza: “In conclusione, è indubbia la partecipazione di DE CASTRO al sodalizio investigato.”

Annunci

2 Risposte

  1. […] De Castro Emanuele: 8 anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso; […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: